Il Progetto

Volontariato diffuso per Milano in occasione di Expo 2015

Nel 2015 Milano ospita l’esposizione universale 2015: Nutrire il pianeta, energia per la vita. Il sito internet di Expo cita: “Per sei mesi Milano diventerà una vetrina mondiale….Un’area espositiva di 1,1 milioni di metri quadri, più di 140 Paesi e Organizzazioni internazionali coinvolti, oltre 20 milioni di visitatori attesi … Per la durata della manifestazione, la città di Milano e il Sito Espositivo saranno animati da eventi artistici e musicali, convegni, spettacoli, laboratori creativi e mostre.”

I numeri di visitatori, operatori, attività previste richiedono alla città un’attivazione nell’accoglienza all’altezza della sfida.

 

Il Comune di Milano, l’assessorato al Volontariato come già qualche mese fa l’Assessorato alla Cultura, si è attivato per l’ideazione di un programma di volontariato al servizio dei visitatori nella città.

L’idea è quella di un volontariato diffuso, leggero, capillare, di “cittadini al servizio delle persone”, ma sempre accompagnato dal Comune di Milano. Un modello che fa leva sul solidarismo e non sul mutualismo, che si rifà ad alcune esperienze internazionali che valorizzano la conoscenza del territorio da parte dei volontari e la loro presenza quotidiana in città nel corso dei 6 mesi di Esposizione.

Il progetto prevede che i candidati formalizzino il proprio interesse registrandosi nel sito www.volontarienergiapermilano.it e compilando tutti i campi necessari per la candidatura.

Man mano che le candidature vengono raccolte, i candidati saranno invitati a partecipare a un incontro in Comune nel corso del quale saranno trasferite tutte le informazioni necessarie per prestare la propria attività di accoglienza e supporto dei turisti nella città: una sitografia di riferimento sempre aggiornata e accessibile attraverso smartphone, tablet e altri supporti analoghi.

Nel corso degli incontri i volontari conosceranno le persone alle quali potranno poi riferirsi per eventuali dubbi o segnalazioni e sottoscriveranno il regolamento che codifica le regole di esercizio della propria attività.

Tutti i volontari che entreranno in servizio, saranno immediatamente invitati a far parte di una social community attraverso la quale potranno conoscersi, dialogare, scambiarsi informazioni e consigli, e l’Amministrazione potrà informarli sulle novità del progetto e sulle novità della città.